Gas naturale, analisi fondamentale giornaliera, previsione – Domanda bassa, offerta aumentata, prezzi in ribasso pesano sul mercato

Si prevede che la combinazione letale di bassa domanda e produzione in aumento continui a esercitare pressioni al ribasso sul gas naturale fino a raggiungere un’area di valore. In questo momento quella zona è tra 2,559$ e 2,579$. Tuttavia, alcuni trader hanno fissato il livello psicologico dei 2,500$ come prossimo obiettivo di supporto.
James Hyerczyk

I futures sul gas naturale vengono scambiati al ribasso venerdì mentre si avvicinano ai loro obiettivi a breve termine tra 2,593$ e 2,579$. Parte delle vendite è una continuazione della brusca frenata di giovedì, alimentata da un report sullo stoccaggio ribassista che riporta che i prezzi del gas naturale sono scesi al livello più basso di sempre presso il Waha Hub nel Texas panhandle.

Alle 07:47 GMT, i futures sul gas naturale di maggio venivano scambiati a 2,635$, in ribasso di 0,008$ o -0,30%.

Report sullo Stoccaggio Settimanale dell’U.S. Energy Information

Giovedì, l’U.S. Energy Information Administration (EIA) ha riportato che le scorte di gas naturale negli Stati Uniti sono aumentate di 23 bfc durante la settimana conclusasi il 29 marzo. Il consenso ha previsto un accumulo di 2 BCF sebbene alcune ipotesi prevedessero una cifra vicina ai 10 bfc. La media quinquennale per la settimana è pari ad un prelievo di 28 bfc, mentre il prelievo dello scorso anno è stato di 29 bfc, secondo i dati del governo. Inoltre, le scorte di Total U.S. ora si attestano al 16,8% al di sotto del livello dello scorso anno e al 30,9% al di sotto della media quinquennale.

L’EIA ha riportato che le scorte di gas naturale negli Stati Uniti si attestavano sui 1.130 bfc alla fine della scorsa settimana, circa 505 miliardi di piedi cubi al di sotto della media quinquennale di 1.635 Tcf e 228 bfc al di sotto del totale dello scorso anno per lo stesso periodo. Il gas in stoccaggio ammontava a 1.358 Tcf durante lo stesso periodo un anno fa.

Prezzi negativi al bacino del Permiano

In uno sviluppo insolito, i produttori di gas dal 22 marzo hanno pagato i clienti affinché prendessero il gas, secondo un report di Oilprice.com.

A causa della capacità limitata del gasdotto fuori dal bacino del Permiano e di un guasto a una stazione di compressione sul gasdotto El Paso Gas di Kinder Morgan, i prezzi del gas naturale di mercoledì sono scesi al livello più basso di sempre di 3,38$ per milione di BTU al WaHa Hub nel Texas Panhandle.

Previsioni meteo a breve termine

Secondo NatGasWeather dal 4 aprile al 10 aprile, “l’alta pressione si rafforzerà dalla zona est delle pianure con massime tra 50 e 60s fino agli Stati Uniti settentrionali, localmente 70s. Gli Stati Uniti meridionali registreranno massime tra 70 e 80s, mentre temperature leggermente più fredde si registreranno nell’Ovest e in parte della Valle del Tennessee. Perturbazioni e zone di aria fredda aumenteranno negli Stati Uniti settentrionali e centrali tra metà e fine della prossima settimana. Nel complesso, la domanda nazionale scenderà a livelli bassi all’inizio della prossima settimana.”

Previsione giornaliera

Si prevede che la combinazione letale di bassa domanda e produzione in aumento continui a esercitare pressioni al ribasso sul gas naturale fino a raggiungere un’area di valore. In questo momento quella zona è tra 2,559$ e 2,579$. Tuttavia, alcuni trader hanno fissato il livello psicologico dei 2,500$ come prossimo obiettivo di supporto.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker