FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
115,873,165Confermati
2,573,712morti
91,555,318Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Brexit

Il Cambio EUR/USD, come tante altre classi di assets, attrarrà chiaramente volumi di scambio sensibilmente inferiori nella settimana che si apre quest’oggi, dopo la pausa natalizia.

In assenza di importanti market movers nel corso di questa ultima settimana dell’anno, resta importante continuare a concentrare l’attenzione sulla debolezza intrinseca del dollaro e sull’impatto dell’accordo sulla Brexit, giunto alla Vigilia di Natale dopo estenuanti trattative tra Bruxelles e Londra.

Pubblicita'
Sai Dove EUR/USD è diretto? Approfittane 

Il 75% dei conti degli investitori retail CFD perde denaro

La settimana scorsa, il cambio EUR/USD ha terminato la sua corsa a quota 1,2180 circa e già stamattina il cross si muove intorno a quota 1,2220. Adesso il cambio continuerà a spingersi al rialzo sfruttando principalmente il traino fornito da un lato dal pacchetto di stimoli statunitense e dall’altro dal già citato accordo sulla Brexit.

Nel breve termine, il cambio EUR/USD continuerà probabilmente a muoversi anche fino a quota 1,2275, ma l’andamento rialzista che si sta imponendo nella mattinata di oggi potrebbe rivelarsi più incerto rispetto alle scorse settimane.

La prima linea di supporto è invece quella fissata a quota 1,2130 e solo scendendo sotto quota 1,21 si potrà parlare di una vera contrazione del Fiber in grado di frenare il rally della moneta unica. Allo stato attuale, questa è ancora una prospettiva poco verosimile.

Brexit: l’accordo è fatto e pesa sul dollaro

Si apre una nuova era con l’accordo sulla Brexit, che è giunto negli scorsi giorni segnando infine il divorzio tra il Regno Unito e l’Unione Europea.

L’intesa entrerà in vigore già dal 1° Gennaio 2021 e dovrà ricevere il via libera al Parlamento britannico e al Consiglio europeo, sicuramente dopo la fine dell’anno.

Alla base dell’accordo raggiunto dopo settimane di negoziazioni serrate ci sono anche il libero scambio, la trasparenza fiscale, la protezione dei dati e il coordinamento sulla previdenza.

La Brexit pesa adesso anche sul dollaro statunitense, che dopo aver tentato una ripresa si ritrova nuovamente indebolito dal rapido apprezzamento della sterlina. Insieme ai pacchetti di stimolo statunitensi, l’accordo potrebbe aver infatti spostato l’attenzione degli investitori verso valute più rischiose come l’euro e la sterlina.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.