2017 Oro Previsioni Annuali

    10 mesi faDaColin First

    Potremmo essere giunti al momento topico di una fase in cui il mercato e il mondo intero cambiano la propria percezione dell’oro. Per lungo tempo, il metallo giallo è stato percepito come un bene rifugio, uno strumento nel quale gli investitori, ma anche la gente comune, poteva investire con la sicurezza di un rendimento decente nel lungo periodo; uno strumento che viene acquistato ogni volta che aumenta il fattore rischio nel mondo, o per la sua bellezza e sicurezza, ma anche uno strumento che sembrava avere l’eterna tendenza a prendere valore, superando l’inflazione in ogni parte del mondo. A quanto pare, però, le cose stanno cambiando.

    Il 2016 è iniziato brillantemente per l’oro che, nella prima metà dell’anno, ha guadagnato terreno in scia al diffuso calo del dollaro, toccando la vetta ai tempi della Brexit quando il pensiero di una fuoriuscita del Regno Unito dall’eurozona ha spaventato gli investitori spingendoli verso il metallo prezioso alla ricerca di sicurezza e rendimenti; l’oro, però, non è andato oltre. Nella seconda metà dell’anno, infatti, il prezzo non ha fatto altro che scendere sotto il peso di un dollaro in forte ripresa, soffrendo anche la variazione di alcuni dei fondamentali che pesano su questo mercato. Primo tra questi, come già detto, il valore del dollaro, in forte rialzo in vista di un innalzamento dei tassi da parte della Fed che se poi concretizzato nel mese di dicembre. La banca centrale statunitense ha anche manifestato l’intenzione di aumentare i tassi due o tre volte anche nel 2017, provocando una fuga di capitali dal mercato dell’oro verso il dollaro USA, che offre migliori prospettive di rendimento.

    Le cattive notizie per l’oro non sono finite qui. La domanda di oro proviene principalmente dall’Asia, dove Cina e India sono i principali consumatori. La Cina, però, ha imposto misure a freno delle importazioni di oro per controllare il deflusso di capitali mentre l’India ha intrapreso un processo di demonetizzazione che si è riflesso sugli acquisti e sull’approvvigionamento di oro. Si teme inoltre che anche l’India possa imporre misure restrittive sulle importazioni di oro. La scarsa domanda ha pen+sato sul prezzo dell’oro che è entrato in un circolo vizioso nel quale la domanda decrescente porta a un calo dei prezzi e viceversa – come abbiamo osservato a fine anno.

    Previsioni per il 2017

    Guardando in avanti, riteniamo che nel corso del 2017 la pressione del dollaro e della domanda debole continuerà a farsi sentire e, qualora dovesse aumentare, il prezzo dell’oro potrebbe continuare a scendere e magari arrivare alle tre cifre, con gli investitori in fuga dal metallo nel tentativo di investire il proprio denaro in altri beni che garantiscano una maggiore probabilità di rendimento. Anche qualora il prezzo dell’oro non dovesse scendere così tanto, ci sarà comunque un cambiamento nei fondamentali nel modo in cui gli investitori percepiscono l’oro; potrebbero non tornare ad amarlo come facevamo una volta.

    Anche da un punto di vista tecnico, osservando i grafici settimanali è evidente che probabilmente, prima di un qualche rimbalzo di dimensione significativa, l’oro scenderà quantomeno fino ai 1070 $. Come già detto, anche nel caso in cui un rimbalzo si verificasse, sarà probabilmente debole e di breve durata, con un dollaro in costante ascesa a pesare sui prezzi. Ogni eventuale rimbalzo del prezzo dell’oro dovrebbe essere respinto dalla regione 1180-1200, precedente area di supporto divenuta ora resistenza; il mercato poi dovrebbe di nuovo volgere al ribasso.

    A meno di un cambiamento drastico nel corso del 2017, riteniamo che l’oro probabilmente perderà il favore degli investitori a lungo termine continuando a cedere terreno verso un probabile obiettivo di medio termine a tre cifre, attorno ai 980 $. Senza cambiamenti all’orizzonte, ogni eventuale rimbalzo del prezzo dell’oro rappresenterà per noi opportunità per andare short. Il 2017 potrebbe rivelarsi un anno deludente per tutti coloro che hanno puntato sul rialzo del metallo prezioso ma, con i tassi di interessi Usa in aumento e un ciclo economico che dovrebbe perpetuarsi per alcuni anni, investitori e trader dovrebbero prepararsi a questo scenario per l’anno a venire.

    Favorites

    SimboloUltimo prezzoVariazioneGrafico

    Quotazioni Live

    Top Promotions
    Top Brokers

    FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
    FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

    Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.